Home » Roma » Assistenza anziani
Trovate 9 offerte di lavoro. Seleziona data
Colf badante (rif.4814287)
2/23/2018 · Roma (dino)

CERCASI BADANTE DONNA PER ASSISTENZA H24 AD ANZIANO NON AUTOSUFFICENTE, ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO PER BREVE SOSTITUZIONE SI RICHIEDE - CONOSCENZA LINGUA ITALIANA - ETA' 27/50 ANNI -PERMESSO DI SOGGIORNO CHIAMARE IL NUMERO NO EMAIL 063384923 3779873230 DINO

Domestica collaboratrice (rif.4780746)
2/18/2018 · Roma (rosaria romanelli)

cerco giovane donna fissa con dormire,educata, massimo 35 anni per casa ed assistenza anziana . abitazione in roma centro. richiesto curriculum con foto

OPERATORI SOCIO-SANITARI (rif.4800151)
2/21/2018 · Roma (cooperativa Roma)

Si ricercano operatori socio-sanitari da inserire nell'organico per assistenza domiciliare ad utenti disabili e anziani di alcuni municipi di roma.

Operatore sociale (rif.4798761)
2/21/2018 · Roma (Cooperativa sociale Eureka I)

Sociale ricerca personale a Roma per servizio di assistenza domiciliare a persone disabili e anziane.

Badanti in convivenza vitto e alloggio (rif.4799420)
2/21/2018 · Roma (magistrae cooperativa sociale)

Cooperativa ricerca badanti per assistenza anziani con vitto e alloggio nelle zone di Monterotondo, Mentana, Fonte Nuova, Colleverde di Guidonia.

Badante (rif.4780188)
2/18/2018 · Roma (wilma)

donna eta max 50 di nazionalita filippina o asiatica per impiego solo week end per assistenza anziana di anni 82 con limitate capacita motorie. retribuzione da concordare per maggiori informazioni chiamare orari pomeridiani il 338 6986874

Badante lungo orario (rif.4792200)
2/20/2018 · Roma (Claudia)

Cerco badante donna eta' compresa tra i 40 e 50 anni con esperienza, per assistenza donna anziana non autosufficiente, allettata ma non malata, orario dalle ore 8.30/19.30 (1 ora e piu' di pasto compreso) dal Lunedi' al Sabato (domenica libera).

Master a distanza per Operatori di Strutture Residenziali d’Accoglienza
2/12/2018 · Roma (Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare)

Obiettivi•Implementare e aggiornare i profili professionali di quanti operano - a vario titolo – nei campi dell’accoglienza, dell’assistenza e del volontariato in comunità di tipo familiare e gruppi di convivenza, strutture a ciclo diurno, strutture per la prima infanzia case-famiglia, case di riposo per anziani, comunità per minori, centri antiviolenza, hospices, centri di accoglienza per stranieri•Fornire informazioni per interagire con gli interlocutori istituzionali nazionali e locali, al fine di sperimentare modelli organizzativi a misura dei diversi target di destinatari (bambini in affidamento, adolescenti, anziani, persone con disabilità, donne vittime di violenza, minori stranieri non accompagnati, pazienti oncologici e loro familiari,etc.)•Fornire indicazioni normative e conoscenze psico-pedagogiche per l’attivazione e la gestione etica di strutture residenziali comunitarie •Orientare alla definizione di modelli efficaci di progettazione sociale in rete •Offrire strategie per l’allestimento di spazi neutri finalizzati al mantenimento o alla ripresa delle relazioni affettive tra i minori collocati in case famiglia e i loro genitori •Delineare l’articolazione degli interventi di mediazione penale minorile •Definire le più adeguate modalità di accoglienza e di sostegno a favore dei minori stranieri non accompagnati •Offrire strumenti di analisi e di riflessione per rilevare gli elementi di criticità nella gestione inadeguata delle strutture residenziali comunitarie di assistenza Metodologia e caratteristiche della formazione a distanza•Materiale didattico previsto per il Master in aula (dispense, note di lezione etc.) per poter studiare e approfondire tutto comodamente da casa.

Riconosciuto dall' Associazione Nazionale dei Pedagogisti FamiliariIl master ha lo scopo di delineare il Profilo Professionale di quanti operano - a vario titolo - nel campo dell'Assistenza in Comunità e in Case Famiglia o desiderano misurarsi con questa esperienza.Obiettivi-Implementare e aggiornare i profili professionali di quanti operano - a vario titolo – nei campi dell’accoglienza, dell’assistenza e del volontariato in comunità di tipo familiare e gruppi di convivenza, strutture a ciclo diurno, strutture per la prima infanzia case-famiglia, case di riposo per anziani, comunità per minori, centri antiviolenza, hospices, centri di accoglienza per stranieri-Fornire informazioni per interagire con gli interlocutori istituzionali nazionali e locali, al fine di sperimentare modelli organizzativi a misura dei diversi target di destinatari -Fornire indicazioni normative e conoscenze psico-pedagogiche per l’attivazione e la gestione etica di strutture residenziali comunitarie-Orientare alla definizione di modelli efficaci di progettazione sociale in rete-Offrire strategie per l’allestimento di spazi neutri finalizzati al mantenimento o alla ripresa delle relazioni affettive tra i minori collocati in case famiglia e i loro genitori-Delineare l’articolazione degli interventi di mediazione penale minorile-Definire le più adeguate modalità di accoglienza e di sostegno a favore dei minori stranieri non accompagnati-Offrire strumenti di analisi e di riflessione per rilevare gli elementi di criticità nella gestione inadeguata delle strutture residenziali comunitarie di assistenzaDurataOre complessive 1500SedeIl master si svolgerà presso la sede dell’Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare Via dei Papareschi, 11 - Angolo Piazza della Radio (Palazzo Gruppo Clark), Roma, con la possibilità di variare la sede a seconda del numero dei partecipantiPer maggiori informazioni sul Programma del Master, su costi, borse di studio ed eventuali ulteriori agevolazioni vi invitiamo a rispondere all'annuncio o a contattare l'ufficio di Segreteria dell'Istituto.Master per operatori di Strutture d'accoglienza a carattere comunitario è organizzato da I.N.PE.F., Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare® - Ente di Formazione con Sistema di Gestione Certificato da KIWA CERMET secondo la norma UNI EN ISO 9001: 2008;- Ente accreditato presso il MIUR con Decr.


Totale offerte visualizzate: 9 di 9